Condannato per furto di energia elettrica, la Prefettura decreta il divieto di detenzione armi. T.A.R. Catania sospende il decreto prefettizio.

Secondo la difesa assicurata dallo Studio Legale Di Giunta, nessun nesso logico/giuridico sussiste tra la  condanna per furto e l’inaffidabilità a detenere armi. Condivide l’assunto il Tribunale etneo. Risultato: decreto prefettizio di divieto detenzione armi sospeso.

T.A.R. Catania, Ord. n. 278/2019

error: Content is protected !!